Grande partenza del Beric-O Tour 2019

Inizia col botto l’ottava edizione del Beric-O Tour, più di 100 concorrenti si sono sfidati tra i vigneti in località Botteghino Risorto ad Alonte.
Una stupenda giornata di sole ha premiato le numerose famiglie che hanno partecipato al percorso Bianco, molto semplice e adatto a chi è alle prime armi.
È bello vedere nuove persone e soprattutto giovanissimi avvicinarsi all’orienteering, vuol dire che la promozione nelle scuole e gli allenamenti organizzati nei mesi precedenti stanno dando i loro frutti.
Passando al podio tra le ragazze vince la giovanissima Pretto Celeste seguita da Rigon Stefania e Osiliero Maddalena e Michela, per i maschi invece si classifica primo Zuffellato Cesare.

podiobianco-e1553525320986.jpeg
Passiamo ora agli agonisti, dove ogni punto è di vitale importanza per la corsa a campione del Beric-O Tour 2019.
Nel percorso Giallo, semplice ma pur sempre da non sottovalutare abbiamo il primo posto di Brandolese Claudia, seconda Ambram Annamaria e terza Cortese Serena. Nella categoria maschile spicca invece Bortoliero Renato, seguito a pochi secondi da Peretto Leonzio. Terza posizione per Parnigotto Albertino.

PodioGialloFPodioGiallo
Le cose si fanno più difficili nel percorso Rosso, dove non perdersi tra i vigneti comincia già ad essere più difficile di quanto si pensi, il percorso infatti offriva molte scelte diverse da considerare con attenzione. Nonostante questo però Sandra Lazzarini, atleta Arces conclude rimanendo sotto l’ora di gara, aggiudicandosi un meritato secondo posto, la supera solo Vescovi Ilaria dell’Asiago SOK. Terza Cortese Gloria.
Per gli uomini si distingue il giovane Bedin Alessandro, seguito da Vicariotto Pierdomenico e Pozza Francesco.

PodioRosso
E ora arrivano loro, venuti da ogni parte della provincia, hanno rinunciato a stare a letto per dilaniarsi le gambe passando in mezzo ai rovi e (tentando) di uscirne vittoriosi per poter poi tornare a casa con l’ambito premio.
Sto parlando dei temerari concorrenti del percorso Nero, più vicino ad un odissea che ad un percorso di orienteeering, dove tecnica e corsa si uniscono in un mix letale a cui solo i più forti sopravvivono: i vincitori sono Sibiglia Katiuscia e Rebuli Emanuele.

PodioNero
Un ringraziamento a tutti i partecipanti da parte dello staff Arces OK, ci vediamo alla prossima tappa a località Crosara a Mossano il 31/03. Vi aspettiamo numerosi.